fbpx

Reggio Calabria, un cittadino scrive a Falcomatà: “con quale coraggio incolpa le precedenti amministrazioni rispetto ai suoi 4 anni di fallimenti?”

Reggio Calabria, un lettore di StrettoWeb scrive una lettera al Sindaco Falcomatà dopo le parole del primo cittadino in consiglio comunale

Sono un lettore di StrettoWeb che desidera commentare i recenti “sfoghi” del sindaco Falcomatà: “…siamo un comune ingessato per colpa della precedente amministrazione ecc…..”le solite frasi che sinceramente adesso sembrano ancora più ridicole visto che del disavanzo del comune è già stata pubblicata la situazione ed è evidente che questa Giunta ha fatto il peggio del peggio, non hanno il coraggio di prendersi le loro responsabilità“. Così un cittadino di Reggio Calabria desidera scrivere oggi al proprio Sindaco, dopo le dichiarazioni di Falcomatà in consiglio comunale. La lettera prosegue:

Del disavanzo comune RC tutti conosciamo i numeri ufficiali: nel 2011 il disavanzo di 129 milioni di euro, nel 2012 era di 111 milioni, nel 2014 i commissari consegnavano a Falcomatà una città con appena 87 milioni di disavanzo. Quindi il Signor Falcomatà cosa vuole adesso???? Deve milioni di euro alla società AVR, ha inaugurato Castore sapendo che non ci sono soldi, così il cugino ha detto prima di dimettersi, è stato rinviato in giudizio lui e la sua giunta (non entriamo nel merito ma speriamo nella giustizia!!!), il comune dovrà pagare bei milioni di euro x la questione di Mortara…..e così VIA ED ANCORA SI HA IL CORAGGIO DI INCOLPARE GLI ALTRI E NON SI AMMETTONO LE PROPRIE RESPONSABILITÀ E FALLIMENTI??? Le strade disastrate e non ha fatto nulla. Tutti ci chiediamo perché non fa multe alle ditte private che fanno lavori sul suolo pubblico e poi non ripristinano l’asfalto “a regola d’arte” cosi’ come previsto?? in questi casi perché non manda ispettori o altre figure istituzionali e sanziona le ditte che sotto gli occhi di tutti i cittadini finiscono con il chiudere i lavori alla meno peggio??? Questo lo puo fare o deve rivolgersi agli antenati delle precedenti giunte?? Ha fatto potare qualche albero in ESTATEEE ma prima non era possibile??? O stiamo aspettando che qualcuno ci rimetta la vita tra asfalti insicuri e alberi cadenti??? Ma già se succede la colpa è dei predecessori??? NON abbiamo acqua nei rubinetti di casa, il servizio idrico è peggio della differenziata però ha inaugurato la diga……ma certo se le fasi successive non vanno avanti la colpa è dei predecessori….La differenziata non funziona e la colpa non è solo dei soliti incivili, e’ evidente che bisogna cambiare qualcosa. …. Ma in una recente intervista è palese che il sindaco sia poco preparato in materia….tralasciando quanto detto in caso di furti di mastelli (prima di rivolgersi ad AVR caro sindaco il cittadino deve andare a fare la fila alla polizia municipale per sporgere denuncia e con la stessa presentarsi agli uffici AVR…..a tal proposito ricordiamo al sindaco che alcuni dei mastelli che vengono sottratti spesso vengono utilizzati, grattando scrupolosamente il codice a barre sul mastello, da coloro che abitano in case abusivamente) ha affermato che cosi’ come a Salerno il porta a porta funziona benissimo anche quindi a Reggio si può fare…Ma forse si è dimenticato che proprio l’Autorità nazionale anticorruzione ha bocciato la raccolta differenziata a Salerno, o meglio ha sottolineato che le criticità manifestatesi nella gestione del sistema non sarebbero mai state affrontate. Da rifiuti zero a investimenti zero. Così come pure, superata la fase di avvio (che era andata abbastanza bene Salerno era stato tra i comuni virtuosi ricicloni) i cittadini dopo sono stati costretti ad affrontare anche un aggravio di costi e non si è mai registrato nessuno dei benefici economici – leggasi tagli alle cartelle della Tarsu – più volte annunciati e mai attuati…..Firmato da Raffaele Cantone. Forse dobbiamo aspettarci anche noi questi traguardi TARSU ELEVATE buste da comprare ecc….???Si ringrazia il sindaco Falcomatà che nelle ultime interviste ha affermato che deve “educare i cittadini reggini alla differenziata” anche attraverso le specifiche sanzioni affinché rispettino gli obblighi delle norme. La ringraziamo signor sindaco, la ringraziamo vivamente……ma anche lei dovrà “educarsi” al rispetto degli obblighi che la sua carica istituzionale le impone: GARANTIRE LA SICUREZZA NELLE STRADE. GARANTIRE IL SERVIZIO IDRICO NELLE CASE DEI REGGINI. GARANTIRE IL SERVIZIO IGIENICO SANITARIO PER LE VIE DELLA CITTÀ. ECC..ECC…. NESSUNO E’ AL DI SOPRA DELLA LEGGE caro sindaco e nemmeno lei anche se si fregia della fascia tricolore che noi cittadini le abbiamo permesso con grande fiducia di indossare. Non vediamo l’ora di ritrovarci nelle sedi elettorali …. il voto dei cittadini è anche una lezione di “EDUCAZIONE”. Grazie sindaco Falcomatà ricorderemo lei e la sua giunta come una tra le tante…..sarà in buona compagnia con le peggiori che l’hanno preceduta… firmato: un cittadino reggino nauseato“.