fbpx

Reggio Calabria: il Centro Studi Tradizione Partecipazione dona l’enciclopedia Treccani al carcere di Arghillà

Donata la prestigiosa opera Treccani utilissima per tutta la popolazione carceraria di Arghillà

Ennesima iniziativa del Centro Studi Tradizione Partecipazione che, nell’ambito delle attività socio-culturali, ha inteso arricchire la biblioteca dell’istituto di pena reggino donando la prestigiosa opera utilissima per tutta la popolazione carceraria.
Nei giorni scorsi, una delegazione del CSTP, composta dal Presidente Giuseppe Agliano, dal vice Nicola Malaspina e da Vittoria Borzumati, Giuseppe Ficara, Giampiero Arconte e Pasquale Pellicanò, ha incontrato la direttrice dell’istituto dott.ssa Maria Carmela Longo, alla quale è stata consegnata l’imponente opera composta da 25 volumi tra enciclopedia, vocabolario, aggiornamenti e appendici, stampata dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, la massima impresa nazionale di ricerca culturale, fondata nel 1925 dall’imprenditore Giovanni Treccani e dal filosofo Giovanni Gentile.
La dott.ssa Longo, nel ringraziare i dirigenti del Centro Studi per la sensibilità e la disponibilità dimostrata, ha dichiarato che l’importante presidio didattico appena donato, sarà un utilissimo strumento di crescita culturale per tutti coloro che all’interno della struttura circondariale intendono migliorare le proprie conoscenze e un prezioso ausilio per lo studio e la ricerca. Iniziative come questa – ha sottolineato il Presidente del Centro Studi tradizione Partecipazione Giuseppe Agliano – oltre che offrire ai detenuti un valido supporto personale, didattico e culturale, hanno lo scopo di rinsaldare quei legami territoriali fra la città e la struttura carceraria che, spesso, viene percepita come un “corpo estraneo” al contesto sociale cittadino.