Siclari: “Se volete unire il Paese iniziate dal Ponte sullo Stretto”

Siclari: “Ponte sullo Stretto essenziale per unire il Paese”

“Unire la Sicilia al Sud, il Sud all’Italia e l’Italia in Europa è la strada giusta per il rilancio del nostro Paese. Non si può parlare di unire la Sicilia al resto d’Italia trascurando l’unica vera infrastruttura che può consentire questo: il ponte sullo Stretto”.
Così è intervenuto il senatore Marco Siclari durante l’incontro con Fondazione delle Strade e delle Reti, alla presenza di Pietro Lunardi (già Ministro della Infrastrutture), il Ministro Toninelli ed esperi in maniera, rappresentando l’importanza delle grandi opere. “Ho ribadito come senza grandi opere, senza alta velocità e senza completare il corridoio Berlino/Palermo, non verrà mai completata L’Unità di Italia. Completate il corridoio Berlino – Palermo (legge obiettivo 2001 del Governo Berlusconi). Noi abbiamo costruito L’Unità di Italo, loro vogliono interrompere il collegamento veloce Italia -Europa (tav Brennero) e uccidere il Sud che sarà ulteriormente isolato senza il ponte sullo Stretto. Il Meridione merita attenzione ma se non si comprendono le vere esigenze di queste regioni, fino ad oggi tagliate fuori da ogni piano di sviluppo, non si può pensare di parlare di unità”, ha concluso il senatore Siclari.