fbpx

Ugl Messina: “bene De Luca su assunzioni interinali Atm, ma auspichiamo confronto tra le parti”

Ugl Messina chiede un confronto con i vertici di Palazzo Zanca: “Bene l’assunzione di 60 interinali”

L’Ugl Messina esprime soddisfazione per la decisione assunta dal sindaco Cateno De Luca in merito al reperimento dei 60 autisti Atm con contratto di 8 mesi. Secondo il Segretario generale Antonino Sciotto, il Segretario provinciale della Federazione nazionale Autoferrotranvieri Francesco Alizzi e il Segretario aziendale Giuseppe Giallanza ha prevalso il buonsenso: “L’assunzione dei 60 interinali, tra cui figurano i 44 autisti con professionalità acquisita, offre una sana boccata d’ossigeno ai lavoratori e dimostra, al contempo, l’impossibilità nel breve periodo di agire diversamente di fronte all’evidenza dei numeri e alla necessità di garantire un servizio dignitoso”. I tre esponenti Ugl, inoltre, rivendicano con forza la decisione, condivisa pienamente dalla base del sindacato, di non aver voluto proclamare alcuno stato di agitazione senza prima aver aperto un canale di dialogo costruttivo con i vertici dell’attuale amministrazione comunale: “Il non aver aderito ad alcuna forma di protesta – commentano Sciotto, Alizzi e Giallanza – è frutto della convinzione che qualsiasi azione, intrapresa senza aver prima avviato un’interlocuzione con  le istituzioni cittadine, potesse risultare strumentale e poco incisiva”. In attesa di un confronto con i vertici di Palazzo Zanca, i tre esponenti dell’Ugl Messina assicurano che rimarranno vigili sull’evolversi della situazione, ponendo sempre al centro dell’azione sindacale le questioni relative alla carenza di personale addetto alla conduzione dei mezzi e auspicando una forma di contratto definitiva che dia serenità e stabilità ai quei lavoratori che ad oggi vengono forniti dalle agenzie  interinali. “Rimaniamo convinti – ribadiscono Sciotto, Alizzi e Giallanza – che un serio confronto tra le parti, scevro da ogni pregiudizio e da qualsiasi forma di chiusura mentale, possa portare a soluzioni condivise rispetto alle tante problematiche che affliggono l’Atm”.