Immigrati, tensione Colle-Viminale. La nave Diciotti è nel porto di Trapani. Indagati due profughi

C’è “stupore” al Viminale per gli interventi del Quirinale e “rammarico” per la scelta della procura sulla vicenda della Diciotti. Lo si apprende da fonti del ministero

“Sta per iniziare lo sbarco dei migranti che sono a bordo della nave Diciotti. Sono state completate le procedure di identificazione delle persone che erano a bordo, con particolare riguardo a quelle a cui risulterebbero imputabili le condotte che configurano ipotesi di reato. Nei prossimi giorni proseguiranno gli accertamenti, a cura della Polizia di Stato, con assunzione delle informazioni testimoniali di tutte le persone che sono state trasportate”. Lo afferma il premier Conte in una nota. “Appena finite le indagini, appena si saranno raccolti tutti gli elementi che permetteranno di indagare e poi di arrestare chi ha commesso episodi di violenza, tutti potranno scendere” dalla Diciotti, “anche perché prima scendono prima testimoniano su chi li ha commessi”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, vicepremier e leader della Lega, arrivando a una festa del Carroccio a Barzago. Quanto ci vorrà per lo sbarco dei migranti a bordo? “Non tanto. Nelle prossime ore, mi auguro in nottata” ha aggiunto Salvini.  Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella segue con attenzione la vicenda della nave della capitaneria di porto bloccata al porto di Trapani. E’ quanto si apprende da fonti del governo. Il capo dello stato ha avuto anche contatti con il premier Giuseppe Conte. C’è “stupore” al Viminale per gli interventi del Quirinale e “rammarico” per la scelta della procura sulla vicenda della Diciotti. Lo si apprende da fonti del ministero.