Il vice premier Di Maio domani a Gioia Tauro (Rc)

LaPresse / Roberto Monaldo

Il vice premier Luigi Di Maio ed il ministro alla Giustizia Alfredo Bonafede saranno domani a Gioia Tauro dove incontreranno, nel suo stabilimento, l’imprenditore Nino De Masi, sotto scorta per avere denunciato il racket

Il vice premier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio ed il ministro alla Giustizia Alfredo Bonafede saranno domani a Gioia Tauro dove incontreranno, nel suo stabilimento, l’imprenditore Nino De Masi, sotto scorta per avere denunciato il racket. All’incontro, previsto in forma privata, dovrebbero partecipare anche gli imprenditori Gaetano Saffioti – anche lui sotto scorta dopo le denunce fatte – e Pippo Callipo.Di Maio aveva incontrato De Masi il 2 luglio scorso a Roma definendolo un “supereroe” come i suoi colleghi imprenditori del sud “per quello che combattono ogni giorno”. “La mafia – aveva detto Di Maio nell’occasione – e’ un atteggiamento prima ancora che un’organizzazione criminale. Questo atteggiamento lo vediamo nelle organizzazioni criminali, ma anche in organizzazioni che non sono criminali”. E proprio in quella occasione il vice premier aveva annunciato una visita all’azienda De Masi con vari esponenti del governo, “perche’ e’ importante combattere l’isolamento delle persone che hanno il coraggio di denunciare”.