fbpx

Reggio Calabria, si accendo i riflettori sulla XXXIII edizione del Festival Catonateatro: sul palco arriva Peppino Di Capri

Peppino Di Capri in concerto a Reggio Calabria, Ripercorrerà tutta la sua carriera artistica e non potranno mancare i grandi successi: da “Roberta”, all’evergreen “Champagne”

Giovedì 26 luglio si accenderanno i riflettori sulla XXXIII edizione del Festival Catonateatro; a calcare il palcoscenico con sessant’anni di musica alle spalle e una carriera sempre sulla cresta dell’onda sarà il grande sognatore Peppino di Capri.

Quando ha cominciato c’erano ancora i dischi a 78 giri: oggi, sessant’anni dopo, nell’epoca dello streaming, Peppino, che di anni ne ha 78, riesce ad avere un folto seguito di pubblico. Spettatori che hanno il desiderio di riascoltare e canticchiare dolci melodie sempre moderne, di rivivere emozioni e sentimenti.

Era il 1958 quando il giovane Giuseppe Faiella scoprì il grande successo pubblicando il suo primo album “Peppino di Capri e i suoi Rockers” con canzoni come “Malatia” e “Nun è peccato”: un 45 giri che vendette un milione di copie. Esattamente 60 anni dopo, Peppino di Capri è pronto a festeggiare questo anniversario con un concerto destinato a restare nella storia.

Ripercorrerà tutta la sua carriera artistica e non potranno mancare i grandi successi. Da Roberta all’evergreen Champagne, da Let’s Twist Again (primo disco d’oro con un milione e duecentomila copie vendute) a St. Tropez twist, fino ai due brani che lo hanno visto trionfare a Sanremo, Un grande amore e niente più e Non lo faccio più, senza dimenticare i successi più recenti.

Peppino Di Capri detiene insieme a Milva, Al Bano e Toto Cutugno il record di partecipazioni al Festival di Sanremo. Ben 15 volte, anche se l’ultima risale al 2005 con La Panchina.

Recentemente su RaiUno ha presentato la sua canzone numero 500: I Miei Capelli Bianchi.

Questo live permetterà a tutti di percorrere un magico cammino con una colonna sonora d’eccezione: quelle canzoni senza tempo che hanno reso grande e indimenticabile l’artista napoletano.