fbpx

Messina, bus Ferrovie dello Stato. Germanà: “Scongiurare la riconferma di Mazzoncini”

Germanà: “Negli ultimi decenni la politica delle Ferrovie è stata di progressivo smantellamento nello Stretto di Messina, a scapito di milioni di siciliani”

“Sono un convinto sostenitore del Ponte ma le Ferrovie dello Stato superano ogni paradosso avviando un servizio bus in concorrenza ai treni per farli poi traghettare da vettori privati pagando loro il servizio, nonostante la presenza delle due compagnie di navigazione del gruppo FS. Quest’ultima operazione basta da sola per scongiurare qualsiasi riconferma dell’ad FS Mazzoncini e mi auguro che il governo non cada nell’errore. Potremmo discutere di continuità territoriale e di disagi legati ai trasporti per altri 50 anni inutilmente ma decisioni come questa, a maggior ragione se prese senza la dovuta concertazione, rischiano di gettare nel ridicolo il gruppo FS. Negli ultimi decenni la politica delle Ferrovie è stata di progressivo smantellamento nello Stretto, a scapito di milioni di siciliani, ma arrivare a lanciare un servizio bus, in concorrenza ai treni e per di più renderlo “utente” dei competitor privati, è persino al di là di qualsiasi sfrenata fantasia”. Lo afferma, in una nota, Nino Germanà, deputato di Forza Italia.