Vasco Rossi a Messina, oltre 40 mila in fan attesi in città: pronto un piano per la sicurezza

LaPresse

Domani il concerto di Vasco Rossi a Messina: pronto in piano per la sicurezza

Nella tarda mattinata odierna si è svolta una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per l’esame conclusivo delle iniziative adottate a tutela della sicurezza e dell’incolumità degli spettatori che parteciperanno al concerto di Vasco Rossi, che si terrà nella serata di domani, 21 giugno 2018, presso lo stadio “Franco Scoglio” di Messina. Alla riunione, presieduta del Prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, oltre agli organizzatori dell’evento ed ai rappresentanti del Comune di Messina, erano presenti il  Questore, i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Metropolitana, il Direttore della Centrale operativa del 118 ed il referente dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina. Nel corso dell’incontro, facendo seguito alle diverse riunioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica svoltesi nel decorso mese di maggio, si è preso atto, in particolare, che il complesso ed articolato dispositivo di analisi delle esigenze e pianificazione dei dispositivi, già avviato negli scorsi mesi dalla Prefettura, anche attraverso l’attivazione della Commissione Provinciale di Vigilanza e di numerosi incontri operativi affidati al coordinamento della locale Questura, ha proficuamente completato il proprio percorso. Nell’occasione, infatti, oltre a riscontrare l’avvenuta attivazione, già nella mattinata odierna, di molti dei servizi disposti in previsione dell’evento, è stato possibile verificare l’avvenuta predisposizione del piano di sicurezza e di quello sanitario, oltre che delle necessarie misure di viabilità e di varie iniziative, sviluppate in collaborazione con gli organizzatori dell’evento, per assistere costantemente gli spettatori e tenerli informati sui comportamenti da adottare per la fruizione dello spettacolo in un quadro di serena e consapevole sicurezza. Mirati provvedimenti sono stati altresì adottati dal Consorzio per le Autostrade Siciliane e dalla Polizia Ferroviaria in considerazione del prevedibile afflusso di spettatori che raggiungeranno Messina per l’occasione.