Reggio Calabria, violenta aggressione all’ex moglie per ucciderla: nuovo rinvio a giudizio per il complice [NOMI e DETTAGLI]

Reggio Calabria, nuovo capitolo giudiziario per l’incredibile storia di un tentato omicidio nel quartiere di Pellaro

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Reggio Calabria, dott. ssa Maria Cecilia Vitolla, ha rinviato a giudizio Walter Ligato, imputato per reati gravissimi in quanto avrebbe tentato l’omicidio di una donna, Letteria Fleres, in concorso con Alfredo Imbalzano, ex marito della donna. Ligato era stato condannato come “complice dell’aggressione e artefice della macchinazione persecutoria“. Secondo il Tribunale, Ligato e Imbalzano il 3 febbraio 2011 a Pellaro avrebbero approfittato delle condizioni di isolamento della donna, in quanto non c’erano altri familiari nell’abitazione, agendo con premeditazione per “compiere atti idonei a cagionare la morte di Letteria Fleres“. In particolare, si legge nel documento, “dapprima Ligato somministrava alla donna dell’acqua contenente una sostanza farmacologica atta a far perdere conoscenza alla vittima designata o comunque idonea ad alterarne la coscienza e volontà, successivamente – dopo che la donna si era ritirata in camera da letto a riposare – Alfredo Imbalzano comprimeva il cuscino sul volto della moglie per impedirle il respiro e provocarne il soffocamento. Infine, sempre Imbalzano, la colpiva alla testa con un sasso procuratogli dal Ligato. Tentativo non riuscito per l’arrivo del figlio della coppia“.