fbpx

Messina, fratellini morti nell’incendio: i Vigili del Fuoco si difendono, “allertati alle 04:13”

Carmelo Imbesi/LaPresse

Messina, i Vigili del Fuoco si difendono dopo le dichiarazioni alla Camera

I vigili del fuoco sono stati allertati alle ore 4,13 del 15 giugno scorso per l’incendio che si e’ propagato in un appartamento di Messina in cui hanno perso la vita due bambini: lo precisa in una nota il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile in relazione ai dati forniti al ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, ai fini di una risposta fornita nell’ambito del question time al deputato Antonino Germanà (FI). I dati dell’orario della telefonata, si sottolinea, “corrispondono esattamente al tracciamento della chiamata registrata tra l’operatore di primo livello – 112 NUE – e l’operatore dei Vigili del Fuoco presente nella sala operativa, a seguito della telefonata dal Signor Giuseppe Natoli“. Pertanto, si osserva, “il dato relativo alla telefonata pervenuta alle ore 4.13, di cui si fa cenno nella risposta all’atto di sindacato ispettivo, e’ riferito esclusivamente al preciso momento in cui i Vigili del Fuoco di Messina sono stati direttamente allertati dell’incendio e hanno potuto prontamente attivarsi ai fini dell’intervento. Naturalmente – conclude la nota del Dipartimento dei Vigili del Fuoco – la risposta del Ministro Fraccaro non ha riguardato precedenti trattamenti delle chiamate telefoniche per lo stesso evento, vertendo il question time esclusivamente sulla tempestivita’ e adeguatezza dell’intervento dei Vigili del fuoco“.