Mafia, blitz dei Carabinieri: 19 arresti nel clan Laudani, legami anche con la ‘Ndrangheta di Reggio Calabria

Ordinanza cautelare nei confronti di 19 presunti capi ed affiliati del gruppo di Paternò del clan mafioso Laudani: legami anche con la ‘Ndrangheta reggina

I Carabinieri del comando provinciale di Catania stanno eseguendo un’ordinanza cautelare nei confronti di 19 presunti capi ed affiliati del gruppo di Paternò del clan mafioso Laudani: l’accusa è, a vario titolo, di associazione mafiosa, traffico e spaccio di droga, rapina, porto e detenzione di armi.
Le indagini del Nucleo investigativo del Reparto operativo, coordinate dalla Dda della Procura, hanno consentito di ricostruire l’organigramma del clan caratterizzato da autonomia criminale anche nei confronti di Cosa Nostra catanese, con la quale ha stretto alleanze, e da saldi legami anche con la ‘Ndrangheta reggina. Il responsabile del gruppo, dal carcere, continuava a reggere le fila del gruppo impartendo ordini e direttive tramite la moglie, il suocero e il nipote di un fedelissimo detenuto con lui.