Elezioni Messina, De Luca in cerca dell’apparentamento. Da Piazza Cairoli l’appello ai consiglieri neo eletti: “Pronto a discutere con voi”

Elezioni Messina, Cateno De Luca lancia l’appello ai tutti i consiglieri neo eletti: “Disponibile prima del 24 giugno ad un apparentamento”

Elezioni Messina – “Al momento ci sono consiglieri che sono eletti in Consiglio comunale e che potrebbero vedere bruciare il loro sogno di sedere negli scranni di Palazzo Zanca“. Applausi scroscianti anche stasera per Cateno De Luca a Piazza Cairoli a Messina. Il candidato sindaco della città dello Stretto ancora una volta riesce a riempire la piazza per uno dei suoi comizi, ma questo di stasera è uno dei più importanti: stasera l’onorevole regionale aveva promesso di svelare  alla città come intende governare Palazzo Zanca, dal momento che il candidato sindaco arriva al ballottaggio senza un consigliere comunale (le sue sei liste non hanno superato la soglia di sbarramento del 5 %). De Luca cerca l’apparentamento tecnico ma ha solo tre giorni per fare l’accordo con le liste che hanno superato il 5%, solo così potrebbe ottenere il premio di maggiranza in Consiglio Comunale.

“Dobbiamo decidere- ha detto De Luca– Io dico semplicemente questo: a me quello che decidete mi sta bene. Stasera lo voglio dire senza ipocrisie. Mi rivolgo ai consiglieri comunali neo eletti ai quali chiedo, da futuro sindaco di Messina, se vogliono realmente fare un contratto nell’interesse della città. Questo però deve avvenire prima del 24 giugno. Perché oltre quella data non mi metto a disposizione. Il rapporto che voglio avere lo voglio alla luce del sole. Avete una persona che è pronta a colloquiare con tutti”. “Dovete dire cosa volete fare, non dovete consentire a Bramanti di dire che non ho consiglieri comunali“.

Cateno De Luca ha poi illustrato quella che secondo lui potrebbe essere la futura composizione del consiglio comunale, alla luce dei possibili risultati al ballottaggio e in caso di apparentamento. Riportiamo di seguito i possibili scenari illustrati da Cateno De Luca:

 

La composizione del Consiglio comunale nel caso di vittoria di De Luca al ballottaggio senza apparentamenti:

  • 7 seggi al M5S
  • 12 seggi al centrodestra (Ora Messina, Bramanti Sindaco,Forza Italia)
  • 12 seggi centrosinistra (PD, Pdr, LiberaMe)
  • 1 seggio per Dino Bramanti

In caso di apparentamento tecnico di De Luca con le liste del centrosinistra ecco quale sarebbe la composizione del Consiglio Comunale:

  • 3 seggi al M5S
  • 5 seggi al centrodestra
  • 4 seggi al centrosinistra
  • 19 seggi ai candidati delle liste apparentate con Cateno De Luca (premio di maggioranza).

La composizione del Consiglio comunale in caso di vittoria di De Luca e apparentamento con il M5S:

  • 19 seggi per il M5S
  • 5 seggi per il centrodestra 
  • 6 seggi per il centrosinistra
  • 1 seggio per Bramanti

La composizione del Consiglio comunale in caso di vittoria di Bramanti al ballottaggio:

  • 5 seggi al M5S
  • 19 seggi al centrodestra
  • 7 seggi al centrosinistra
  • 1 seggio per Cateno De Luca