Allerta Meteo, il maltempo flagella l’Italia: danni, disagi ed evacuati. Adesso i temporali si spostano in Calabria e Sicilia, massima attenzione

Allerta Meteo, forte maltempo in atto sull’Italia: attenzione ai fenomeni più estremi che nelle prossime ore si sposteranno verso Calabria e Sicilia

Allerta Meteo – la Penisola italiana è alle prese con il maltempo previsto nelle scorse ore: è un Venerdì 8 Giugno di freddo anomalo e fenomeni estremi su molte aree del Centro/Nord, con una grossa super-cella temporalesca che sta interessando in tarda mattinata il medio/alto Adriatico provocando nubifragi sulle coste. Diluvia sul litorale romagnolo e marchigiano, da segnalare 63mm di pioggia caduti a Senigallia, mentre in Emilia Romagna le bombe d’acqua più significative hanno colpito Ferrara e dintorni con addirittura 102mm di pioggia a San Bartolomeo in Bosco, 83mm a Sant’Egidio, 78mm a Ospitalmonacale, 70mm a Poggio Renatico, 59mm a Cento, 58mm a Aguscello, 35mm a Ferrara. In tutte queste aree fa molto fresco, con temperature che in pieno giorno fanno fatica a superare i +18/+19°C lungo le coste e in pianura. Forti piogge anche nel cuore della Regione, tra Modena e Bologna, con 69mm di pioggia caduti a Sant’Agata Bolognese, 60mm a Bologna e Mirandola, 56mm a San Prospero, 33mm a Modena. Il nubifragio ha provocato soprattutto disagi alla viabilità, allagando strade e sottopassaggi. I vigili del fuoco hanno compiuto un centinaio di interventi, soprattutto per garage e cantine invasi dall’acqua e per sottopassi stradali impraticabili. Traffico deviato, in particolare, in quello di via Zanardi dove e’ stato segnalato oltre un metro d’acqua, ma problemi hanno riguardato anche i sottopassi di via Triumvirato, poco lontano dall’aeroporto Marconi, e di via Bencivenni, zona Borgo Panigale. Ci sono stati anche alcuni smottamenti di terra e fango che hanno invaso le strade, in particolare nelle zone collinari. In mattinata i vigili del fuco avevano ancora una decina di interventi in corso e alcuni altri in attesa. Segnalate durante la notte anche alcune interruzioni temporanee di energia elettrica.

Nubifragi anche in Lombardia, in modo particolare in provincia di Mantova, dove sono caduti 83mm di pioggia a Piubega, 78mm a San Lorenzo di Goito, 65mm a Rebecco di Guidizzolo, 56mm a Canicossa di Marcaria. Tra le località più colpite dal maltempo, in Veneto, ancora una volta Padova dove sta piovendo praticamente in modo quasi ininterrotto da un paio di settimane. Un violento temporale ha colpito tutto l’hinterland padovano nella notte, con vento fortissimo e piogge intense. Abbattuti decine di alberi nella zona termale, tra Abano, Montegrotto e Selvazzano (vedi le immagini video degli allagamenti). Molte piante sono cadute sulla sede stradale; in altri casi – e’ accaduto anche su un tratto della tangenziale di Padova – la circolazione e’ stata interrotta dall’allagamento di sottopassi. Una quarantina gli interventi dei vigili del fuoco, tuttora impegnati nella rimozione di piante e alberi crollati sulle strade, allagamenti di case e scantinati. Nessuna conseguenza invece per le persone. Situazione ancora differente al Sud: stamattina la Regione più calda è la Puglia, e soprattutto il Salento dove abbiamo ancora +32°C a Lecce e Brindisi, ma già si registra un generale calo delle temperature nei settori occidentali del meridione. Tra Campania e Sicilia abbiamo un po’ ovunque tra 4 e 6°C in meno di ieri, quando la Sicilia ha già dovuto fronteggiare una prima emergenza incendi alimentati dal forte vento di scirocco. Numeri drammatici: oltre 190 roghi in un solo giorno, e la pesante criticità della riserva naturale di Kamarina dove addirittura 800 persone sono state evacuate. Al Nord/Ovest, invece, in Piemonte, proseguono i disagi per la frana di Bussoleno: anche qui centinaia di evacuati.

Nelle prossime ore il maltempo si estenderà a tutto il Centro/Sud. Attenzione oggi pomeriggio a Umbria, Abruzzo, Molise, Gargano, zone interne del Lazio ma anche Campania e Calabria tirreniche. E domani, Sabato 9 Giugno, avremo ancora piogge e temporali tra Marche, Umbria, Toscana, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, forti e temporalesche tra Molise, Puglia, Campania e nei settori tirrenici della Calabria. Il maltempo sarà accompagnato da forti raffiche di vento provenienti da Nord/Ovest, con mari agitati. Le temperature diminuiranno ulteriormente: sarà un Sabato off-limits per molte aree costiere, di mare o all’aperto. Attenzione soprattutto a bombe d’acqua, nubifragi, grandinate e trombe d’aria che si potranno innescare per l’energia dovuta dai contrasti termici tra il fresco in arrivo e il caldo persistente da giorni. Domenica, invece, tornerà il bel tempo un po’ ovunque. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: