fbpx

Tajani a Messina per Bramanti sindaco, Germanà: “Collaborazione con Bruxelles essenziale per il rilancio della città”

Elezioni Messina, Germanà: “Dobbiamo uscire dall’angolo nel quale siamo stati relegati negli ultimi anni da governi che hanno considerato marginale Messina, arrivando persino a toglierci la guida dell’Autorità portuale”

“Le dichiarazioni del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani alla convention del centro destra sono il vero “ponte” per il rilancio di Messina che ha urgenza di interventi infrastrutturali e risorse destinate allo sviluppo. Concordo con l’onorevole Tajani quando sottolinea l’importanza di una “filiera” tra Messina-Palermo-Roma e Bruxelles grazie ad una maggioranza di centro destra che continua a vincere laddove si presenta unita. La presenza di Musumeci alla guida della Regione Sicilia e l’aver avviato rapporti sinergici con l’Europa su tematiche legate all’intercettazione delle risorse, non può che rassicurarci sul piano dei progetti che insieme al candidato sindaco Dino Bramanti stiamo portando avanti. L’istituzione di un Fondo europeo destinato alla realizzazione di infrastrutture nel Meridione per colmare un gap cinquantennale attingendo anche alle somme rimaste inutilizzate dalle Regioni del Sud è un’opportunità da non perdere. Altrettanto importante sarà per Messina avere una costante collaborazione, anche attraverso la Regione Sicilia e la deputazione nazionale, con Bruxelles. La proposta lanciata dal Presidente Tajani di istituire uno sportello Europa a Palazzo Zanca, magari con delega apposita ad un assessore è un’idea che mi trova d’accordo e che sono certo lo stesso Bramanti accoglierà senz’altro. Dobbiamo uscire dall’angolo nel quale siamo stati relegati negli ultimi anni da governi che hanno considerato marginale Messina, arrivando persino a toglierci la guida dell’Autorità portuale“- è quanto dichiara in una nota l’onorevole Nino Germanà.