Bronzi di Riace, Daniele Castrizio: “Conosco chi ha rubato e venduto al Getty Museum uno degli elmi” [VIDEO]

LaPresse - LaPresse/Adriana Sapo

Bronzi di Riace, clamorosa rivelazione di Daniele Castrizio ad un convegno di Caulonia

Giuseppe Bragò, professore vibonese studioso e ricercatore di archeologia che ha dedicato una vita intera ai Bronzi di Riace, annuncia un’importante novità riguardante l’inchiesta “Facce di Bronzo”. Ad oltre 45 anni dal ritrovamento dei Bronzi di Riace, l’illustre professore ed archeologo reggino Daniele Castrizio informa di essere in contatto con un reo confesso della compravendita relativa ad un elmo appartenuto al bronzo B in favore del Paul Getty Museum di Los Angeles. Tale circostanza è stata resa pubblica dallo stesso professore durante il recente Convegno “I BRONZI DI RIACE, LE VERITA’ MENDACI” (Caulonia, 10 novembre 2017), moderato da Pietro Melia e con la partecipazione dello stesso Castrizio, di Francesco Laratta e dello stesso professore Braghò. Il trafugatore ha rivelato a Castrizio che l’elmo del bronzo B è piuttosto “complesso”: come a riequilibrare la semplicità della barba (meno curata rispetto a quella del bronzo A). Seppure il reato di furto sia ormai abbondantemente prescritto, l’essere entrati in contatto con uno dei protagonisti di tali contrattazioni clandestine potrebbe avvicinare (e di parecchio) l’obiettivo ultimo di ricostituire l’integrità delle statue greche più celebri del mondo. Ecco il video: