Vinitaly: 82% italiani sogna una vigna, bottiglie dei vip in mostra alla Coldiretti (3)

(AdnKronos) – A Bassano del Grappa (Vicenza) si trova la ‘Diesel Farm” dell’imprenditore Renzo Rosso. Nella tenuta nata ‘per pura passione del mondo rurale” si producono 15 mila bottiglie l’anno suddivise in tre tipologie di vino bio e di altissima qualità: il ‘Bianco di Rosso” (Chardonnay), il ‘Rosso di Rosso” (Merlot e Cabernet Sauvignon) e il Pinot ‘Nero di Rosso”. La holding di famiglia di Riccardo Illy ha acquisito una prestigiosa azienda senese, l’Azienda Agricola Mastrojanni di Montalcino, con l’obiettivo di creare un polo del gusto. Nei 90 ettari di terreno coltivati, 24 sono a vigneti che producono 80.000 bottiglie l’anno, tra cui un noto cru Brunello di Montalcino Docg, prodotto in sole 6.000 unità circa.
L’Azienda Agricola di Oliviero Toscani, sorge sulle colline di Casale Marittimo (Pisa), dove si produce un vino composto da Shirah (50%), Cabernet Franc (35%), Petit Verdot (15%). Sempre in campo imprenditoriale la storica famiglia Moratti, in particolare Gian Marco e Letizia, produce nell’Oltrepo’ Pavese uno spumante brut intitolato al papà Angelo Moratti e una Igt di Nebbiolo. Ma anche Joseph Bastianich, giudice di Master Chef Usa ed Italia, titolare di 24 ristoranti italiani nel mondo, produce vino. La sua Società Agricola Cividale del Friuli (Udine) è costituita da 35 ettari di vigneti che si trovano nei Colli Orientali del Friuli.
Mette la sua faccia in etichetta il conduttore televisivo Gerry Scotti che nell’azienda Giorgi di Canneto Pavese, realizza una Barbera e un Riesling Oltrepò Pavese Doc. Sconfinando nel mondo dello sport, l’ex pilota di formula uno Jarno Trulli, nel Podere Castorani sulle colline di Alanno (Pescara), produce un bianco Abruzzo Pecorino Doc Superiore e un rosso Montepulciano d’Abruzzo Doc.

Adnkronos