Villa San Giovanni: Francesca Anastasia Porpiglia Capogruppo del Centrodestra Villese

porpiglia salvini

Francesca Anastasia Porpiglia è il nuovo Capogruppo del Centrodestra Villese

porpiglia salviniNell’ultimo consiglio comunale del 28 marzo i sette  i  consiglieri  degli ex gruppi di Forza Italia, ai quali hanno poi aderito in consiglio i 4 consiglieri di LEALI per Villa, hanno dato vita alla formazione del nuovo unico gruppo consiliare di maggioranza Centrodestra Villese indicandomi quale capogruppo. “Voglio pertanto ringraziarli tutti per aver scelto di affidarmi un  ruolo così importante, ma anche di grande responsabilità, come quello  di guidare l’azione politica di maggioranza nel consiglio comunale Villese. Ed una prima considerazione politica  va fatta: Villa San Giovanni con la costituzione del nuovo gruppodi centrodestra è diventata laboratorio politico nazionale! E mi spiego meglio. Le forze politiche Villesi uscite vittoriose dalla competizione elettorale politica hanno,  precorrendo i tempi, dato vita ad una formazione unica che raccoglie insieme tutti i valori ed i principi del centrodestra. La nascita del nuovo gruppo ha contribuito a fare maggiore chiarezza sulla collocazione politica dell’amministrazione comunale in  carica che vicende nazionali con riflessi locali avevano contribuito a far leggere a volte come poco chiara. Oggi la maggioranza come certificato è di centrodestra e comprende tutte Le  Forze politiche che si sono presentate a livello nazionale con un unico programma condiviso su alcuni  punti principali:  flat-tax e chiusura delle liti col fisco , abolizione o comunque rimodulazione della legge Fornero,  regolazione del flusso degli immigrati ed interventi sulla  sicurezza“. Lo scrive in una nota stampa Francesca Anastasia Porpiglia. 

“Programma che si ricorda è stato premiato dagli elettori, pertanto appare strano, come invece di andare a ricercare le ragioni di una sconfitta ci si preoccupi di spostamenti di  baricentri vari a destra in conseguenza  della guida del gruppo da parte di una aderente  alla lista Salvini. Tenuto conto tra l’altro che in passato con un partito, la Lega, allora si Lega Nord, con posizioni molto diverse da quelle di oggi, la stessa sinistra, che oggi parla di populismo e demagogia, stranamente flirtava definendola   “una costola della sinistra”.  La doppia morale cara alla sinistra  che ormai visti i risultati elettorali non incanta più! Questo il dato politico! Perciò la chiarezza e semplificazione fatta nell’ultimo consiglio aiuterà a meglio   svolgere l’azione di sostegno unitario alla maggioranza uscita dalle urne, alla giunta ed  al sindaco facente funzioni Maria Grazia Richichi che sta dimostrando di aver le qualità giuste per guidare la città di Villa San Giovanni in attesa del rientro del Sindaco Giovanni Siclari. Un sostegno  leale che dovrà partire dal ruolo di centralità del consiglio e dei consiglieri comunali che pur nel rispetto dei ruoli istituzionali intendo   dovrà vederli maggiormente coinvolti. Col contributo di tutti sarà sicuramente più agevole  completare tutte quelle opere già avviate o prossime all’avvio quali il completamento del molo di sottoflutto, il polmone di stoccaggio, il rifacimento della via marina, il mascheramento dell’intubata, l’isola ecologica, il completamento del campo polivalente sportivo  lupina ma anche  la modifica del piano spiagge, gli approdi a Sud e le tariffe agevolate per i residenti e tante altre  che possono riuscire a cambiare il volto di Villa San Giovanni se realizzate“, prosegue.

“E se è vero le elezioni comunali  hanno attribuito a ciascuno di noi precisi ruoli e precise responsabilità, ritengo che uno di questi sia  la collaborazione con tutti i gruppi consiliari che, per quanto mi riguarda, definisco di minoranza non di opposizione e perciò  pronta ed aperta  ad ogni collaborazione che dovesse venire nell’interesse della città. Avendo conosciuto tutti consiglieri ed i capigruppo di minoranza, persone che ho potuto constatare hanno a cuore le sorti di Villa San Giovanni, sono sicuro  che  il mio appello di collaborazione non cadrà nel vuoto. E’ dalla dialettica tra idee e programmi che a volte si contrappongono, dal confronto tra coloro che la pensano diversamente che trae linfa la democrazia, si consolidano le comunità, traggono origini le scelte migliori per una società. Ed assicuro tutti che dialogo, rispetto, onestà,  trasparenza e autonomia  saranno i soli valori che mi faranno da guida in questo mio nuovo ruolo di capogruppo. So che non  sarà facile  ma  ci proverò con la stessa testardaggine, passione ed entusiasmo che contraddistingue una giovane di 26 anni che ha voglia di mettersi al servizio della propria comunità sapendo che come gruppo centrodestra continueremo ad avere  al nostro fianco  i parlamentari azzurri eletti sul territorio:  il senatore Marco Siclari e l’onorevole Francesco Cannizzaro, al quale si aggiungerà certamente  l’on  Domenico Furgiule  deputato calabrese della Lega- Salvini” conclude.