Università: Resta, da ex alunni Polimi su Corsera messaggio-manifesto

Milano, 5 apr. (AdnKronos) – Quello oggi pubblicato sul Corriere della Sera da ex alunni del Politecnico di Milano è “un messaggio – manifesto” indirizzato soprattutto” alle istituzioni”. Lo evidenzia il rettore Ferruccio Resta, in relazione alla pagina acquista dai membri dell’advisory board del Polimi, tra i quali figurano Francesco Caio, Renato Mazzoncini, Giorgio Squinzi, Gianfelice Rocca, Francesco Starace, oltre a grandi nomi dell’architettura internazionale, per difendere l’importanza dell’insegnamento in lingua inglese. Un messaggio – manifesto, commenta a margine della presentazione della prossima edizione della Arch Week “che offre tre grandi stimoli: uno a me, al Politecnico, di continuare la sua strada, di credere di potere essere una università internazionale a Milano, in Italia, perché il Politecnico non delocalizza nulla. Porta qui”.
Quindi “un messaggio a tutti, di continuare a spingersi in avanti, ad anticipare cambiamenti e a sfondare confini”. E poi “alle istituzioni: in un momento in cui ci sono tante persone che stanno ragionando su quale sarà il prossimo iter governativo e le esigenze future del nostro paese, un messaggio del genere stimola la necessità di avere formazione di qualità, formazione internazionale, perché non possiamo permetterci di perdere talenti e non dare ai nostri ragazzi un futuro. E in questo caso il messaggio è il diritto al lavoro” conclude Resta.

Adnkronos