Turismo: Airbnb, in 2017 8 mln arrivi in Italia, Roma più gettonata (2)

(AdnKronos) – Sono 4,85 milioni gli annunci disponibili in oltre 191 paesi oggi in piattaforma. Secondo un sondaggio di Airbnb presso la sua community, la maggior parte degli ospiti ha dichiarato di aver scelto Airbnb per poter vivere come una persona del luogo (79%), e perché più conveniente rispetto all’offerta turistica tradizionale (89%). Oltre la metà (53%) degli ospiti dice di aver speso presso attività locali quanto risparmiato in fase di prenotazione, con il 44% di tutti gli acquisti effettuati in prossimità del luogo di soggiorno anziché presso i tradizionali distretti turistico-alberghieri.
Il business dei viaggi e del turismo, sottolinea Chris Lehane, Global Head of Policy and Communications di Airbnb, “registra tassi di crescita superiori alla maggior parte degli altri settori; è cruciale perciò che più persone possibile possano beneficiarne. Oggi però non tutte le forme di turismo sono uguali. Airbnb costituisce un’alternativa più democratica rispetto al tradizionale turismo di massa che da decenni fa sentire i suoi effetti alcune città”.
La diffusione dei dati coincide per Airbnb con la presentazione dell’Iniziativa per il turismo sostenibile (Office of Healthy Tourism), un programma inteso a favorire, attraverso partnership e azioni mirate, la diffusione di un modo di viaggiare autentico e rispettoso in tutti i paesi del mondo, a beneficio dell’economia delle comunità locali e delle destinazioni meno conosciute, favorendo abitudini di viaggio che aiutino a preservare l’ambiente.

Adnkronos