Trattativa Stato-Mafia, Sgarbi: “Sentenza assurda, la Corte d’Appello ribalterà verdetto”

Sentenza processo trattativa Stato-Mafia. Sgarbi: “Collegio giudicante ha accolto come prove i teoremi dell’accusa”

Vittorio Sgarbi, fondatore e leader di Rinascimento, nonché deputato alla Camera di Forza Italia, commenta la sentenza relativa al processo sulla cosiddetta «trattativa Stato-Mafia»“La condanna di Mori, Subranni, De Donno e Dell’Utri senza prove – attacca Sgarbi – è un insulto allo stato di diritto. Il collegio giudicante ha accolto come prove i teoremi dell’accusa. Il processo ha celebrato il tentativo di ricostruire una storia che non c’è stata, in perfetta contraddizione con gli atti degli imputati. Sono certo – aggiunge Sgarbi –  che la corte d’appello rovescerà questa assurda sentenza che umilia chi ha combattuto la mafia e catturato Riina. I fatti non sono opinioni”.