Trasporto aereo: Iata, a febbraio traffico +7,6%

Roma, 5 apr. (AdnKronos) – Riparte il traffico aereo a febbraio. Dopo il rallentamento subito a gennaio, la domanda segna un rimbalzo trainato anche dal Capodanno cinese, caduto quest’anno più tardi rispetto al 2017. Secondo i dati diffusi oggi dalla Iata, l’organizzazione internazionale del trasporto aereo, si è registrato un incremento in termini di ricavi totali per passeggeri-chilometro del 7,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente che si confronta con l’incremento del 4,6% annuo di gennaio. La capacità mensile in termini di Ask (posti-chilometro disponibili) è aumentata del 6,3%. Il load factor è aumentato di 0,9 punti percentuali salendo all’80,4%, superando il precedente record del 79,5% toccato a febbraio 2017.
“Come era nelle attese, abbiamo visto il ritorno a una più forte domanda nel mese di febbraio, dopo la temporanea frenata di gennaio”, commenta Alexandre de Juniac, direttore generale e ceo della Iata. “Questo è stato supportato da una robusta crescita economica e una solida fiducia. Tuttavia, l’aumento dei prezzi del carburante e del costo del lavoro in alcuni Paesi è probabile che mitigheranno quest’anno in parte lo stimolo sul traffico derivante dalle tariffe più basse”.

Adnkronos