Tim: Calenda, rete separata e neutrale è in interesse generale

Roma, 10 apr. (AdnKronos) – “Lo Stato non sta prendendo il controllo di Tim. Riteniamo che una rete unica separata e neutrale corrisponda all’interesse generale. Pensiamo che un modello public company sia preferibile ad un controllo che ha mostrato limiti”. Ad affermarlo è il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda rispondendo su twitter ad utenti su Tim.”Si difende interesse generale con una rete neutrale, forte e indipendente, non l’italianità che in se non vuol dir nulla”, aggiunge Calenda.
“Nessuno ha chiesto a Tim -spiega ancora Calenda rispondendo ad un altro utente- la separazione della proprietà ma quella societaria. Se non comprendi la differenza tra un monopolio e un’infrastruttura in concorrenza siamo un pezzo indietro. In ogni caso la difesa dell’italianità non c’entra nulla Elliott non è italiano”.

Adnkronos