T. Imerese: sindaco, vertenza Blutec ancora ferma

Palermo, 13 apr. (AdnKronos) – “La vertenza Blutec e degli operai dell’ex indotto Fiat è ancora ferma”. Così il sindaco di Termini Imerese (Palermo), Francesco Giunta, ha scritto una lettera al ministero dello Sviluppo Economico, e per conoscenza al Prefetto di Palermo, Antonella De Miro e al presidente della Regione, Nello Musumeci, “per ottenere una convocazione immediata e fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto industriale del gruppo Metec/Stola nell’area industriale di Termini Imerese”.
“Facendo seguito alla precedente nota n. 15163 del 22.3.2018 si torna a rappresentare le gravi problematiche della vertenza in oggetto – si legge nella nota del primo cittadino di Termini Imerese -. Visto quanto sopra si prega voler fissare il tavolo tecnico concordato nel corso dell’incontro presso il MISE in data 19 febbraio u.s., presso lo stabilimento di Termini Imerese al fine di valutare, unitamente alle rappresentanze sindacali gli esiti della relazione presentata da Blutec ad Invitalia lo scorso 16 marzo e la conseguente valutazione dell’organo di controllo – ha concluso il sindaco Giunta -. Si precisa, altresì, che la situazione sociale in Città, dopo la recente dichiarazione di fallimento di Bienne Sud, sta divenendo sempre più complicata tale da non escludere, in mancanza di risposte concrete, azioni anche eclatanti da parte degli operai. Visto quanto sopra, si resta in attesa di cortese e urgente riscontro”.

Adnkronos