Strepitosa rimonta Napoli

Napoli, 8 apr. – (AdnKronos) – Con una strepitosa rimonta nei minuti finali il Napoli batte 2-1 il Chievo al San Paolo e resta a 4 punti dalla Juventus capolista in Serie A a sette giornate dalla fine del campionato. A decidere la sfida del San Paolo ci pensano Milik con un colpo di testa all’89’ e Diawara al 93′ con un preciso destro da dentro l’area che rimontano la rete di Stepinski al 73′. I partenopei salgono a quota 77 e restano in scia ai bianconeri. Occasione mancata dal Chievo che resta fermo a 29 punti in 14esima posizione con soli due punti di vantaggio su Spal e Crotone terz’ultime.
Sin dalle prime battute è chiaro il copione del match con la squadra di Sarri a fare la partita e i veneti chiusi in difesa. Al quarto d’ora azzurri pericolosi con Insigne che dalla trequarti pesca Callejon nell’area piccola ma la conclusione al volo di destro dello spagnolo è alta.
CRONACA – Gli azzurri tengono costantemente il controllo delle operazioni ma faticano a trovare sbocchi, ci prova Insigne al 22′ ma Sorrentino è attento e blocca a terra. Ancora il giocatore di Frattamaggiore protagonista al 35′ con un destro al volo che trova solo l’esterno della rete. Prima della fine della frazione uno-due tra Insigne e Mertens con il belga che conclude di sinistro e il portiere ospite che risponde presente.
In avvio di ripresa trattenuta di Depaoli in area su Mertens in area e Manganiello che assegna il rigore. Mertens calcia alla destra di Sorentino che intuisce l’angolo e riesce a deviare mantenendo inviolata la sua porta. Al 12′ grande chance per i padroni di casa: calcio d’angolo battuto da Mario Rui sul secondo palo dove Mertens di testa supera Sorrentino, bravo però con un riflesso a rinviare sulla linea. Poi grande confusione in area con Insigne e Koulibaly che falliscono la conclusione ravvicinata. Sarri butta nella mischia Milik al posto di Hamsik e schiera i suoi con il 4-2-3-1.
RIMONTA – Al 28′ doccia fredda per il San Paolo. L’ex Giaccherini recupera palla su un’ingenuità della difesa avversaria, si invola verso la porta e serve Stepinski che, con un destro potente, batte Reina. Tre minuti dopo su angolo di Callejon Tonelli stacca bene di testa ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. Quando tutto sembra naufragare per il Napoli arriva prima il pareggio di Milik al 44′ con un colpo di testa su assist di Insigne e poi il perfetto destro a giro di Diawara che tengono gli azzurri in piena corsa per il titolo.

Adnkronos