Smog: Legambiente, emergenza cronica in Veneto

Verona, 16 apr. (AdnKronos) – “Aria sempre più irrespirabile in Veneto. Nel 2017 sei capoluoghi di provincia del Veneto si confermano fuorilegge con livelli di Pm10 alle stelle: Padova 102, Venezia 94, Vicenza 90, Treviso 83, Rovigo 80, Verona 73; si salva solo Belluno con 18 gg di sforamento. Situazione critica in tutta la Pianura Padana e in tutto il territorio veneto dove non si registra alcun accenno a miglioramenti, con la Regione Veneto che abbandona nei fatti la cabina di regia”. Il rapporto veneto sull’inquinamento atmosferico regionale di Legambiente è stato presentato oggi in tutti i capoluoghi per fare il punto “sulla grave situazione dell’inquinamento atmosferico che affligge i polmoni dei cittadini, anche se sembra non essere una priorità ambientale e sanitaria per chi governa”.
“è un dato di fatto quanto l’emergenza smog sia sempre più cronica nella nostra regione: anche nei primi tre mesi del 2018, pur in condizioni meteo sfavorevoli per gli inquinanti, abbiamo iniziato molto male: a Padova, nei primi 90 giorni del 2018 sono stati 37 i giorni oltre la soglia per la salute umana. A Venezia 33, a Vicenza 28, a Treviso 27, a Rovigo e Verona 23 (a Belluno 4)”, spiega Legambiente.
“Insomma un inizio anno da ‘codice rosso” a causa delle elevate concentrazioni delle polveri sottili, al quale nessuna Amministrazione Locale ha saputo rispondere adeguatamente ma solo con deboli ordinanze derivanti dall’accordo padano e misure tampone che non hanno sortito alcun effetto”, prosegue l’associazione.

Adnkronos