Sicilia: Salvino Caputo al gip, non ho mai ingannato gli elettori (2)

(AdnKronos) – Anche il fratello, Mario Caputo, si è difeso davanti al gip, e respingendo ogni accusa. “Ho fatto scrivere ‘detto Salvino’ – ha detto al magistrato – perché alle elezioni amministrative di Monreale non fui eletto per pochissimi voti e diversi voti furono annullati perché gli elettori avevano scritto ‘Salvino Caputo’ e non ‘Mario Caputo’. Anche qui i suoi legali, gli avvocato Raffaele Bonsignore e Francesca Fucaloro, hanno prodotto dei video e delle foto, oltre la fattura dei facsimile su cui si leggeva il nome ‘Mario Caputo’ e non ‘Salvino’. “Era soolo stato scritto sulla lista per urne – ha spiegato – ma non era sui facsimile o sui manifesti”. Poi ha anche ricordato due intercettazioni, del primo e del 10 ottobre scorsi, in cui diceva al fratello: “Salvino, dobbiamo dirlo a tutti che il candidato sono io”. “Non ho ingannato gli elettori”, ha detto anche Mario Caputo, come anche il fratello Salvino Caputo. i legali presenteranno nei prossimi giorni ricorso al Tribunale del Riesame per chiedere la scarcerazione dei due fratelli, che sono ai domiciliari.

Adnkronos