Sicilia: Cateno De Luca è il più ricco deputato all’Ars, ma c’è anche ci ha dichiarato reddito zero

Sicilia: Cateno De Luca “Paperone” dell’Ars, ma ci sono anche due parlamentari che hanno dichiarato reddito zero

Conduco una vita morigerata e tra un paio d’anni finirò anche di pagare le spese legali dei miei processi, riuscirò a vivere anche con meno“. Lo ha detto l’onorevole Cateno De Luca, candidato alle prossime elezioni amministrative a Messina,  commentando la sua dichiarazione dei redditi lordi, che lo proclama “Paperone” di Sala D’Ercole.  “Credo che non ci sia nulla di cui vergognarsi. Non ho motivo né di giustificarmi né di vantarmi”- ha detto De Luca, che ha poi spiegato si tratti di 600mila euro lordi di cui  la metà  versati nelle casse dello Stato, pagando le tasse”. In ogni caso, non c’è nulla di strano. Per anni sono stato direttore generale di 8 enti nazionali Fenapi Group, a giugno mi sono licenziato e ho ricevuto gli arretrati”. Al  secondo posto in classifica il messinese, Franco De Domenico, con ‘appena’ 207mila euro. In fondo alla classifica ci sono  invece le pentastellate Elena Pagana e Josè Mariano.   La giovane 26enne originaria di Troina è al suo primo lavoro e si è laureata all’università di Enna lo scorso ottobre, 15 giorni prima delle elezioni.  “Ero a carico dei miei genitori- ha dichiarato– “Mia madre è un’insegnante e mio padre un artigiano“.