Sanità: infermiere aggredito, sconforto ma bisogna andare avanti (2)

(AdnKronos) – “A Palermo ci troviamo in una situazione di assoluta emergenza – ha detto Federico Bozzanca, segretario nazionale Fp Cgil -. Occorre riorganizzare i servizi sanitari a livello territoriale, regionale e nazionale ma c’è bisogno soprattutto di assumere personale. Spesso i disservizi non sono figli di una disorganizzazione ma di una carenza di organico”.
E il tema della maggiore sicurezza dei nosocomi è al centro delle richieste dei lavoratori che domani andranno al voto per le elezioni delle Rsu nella Funzione Pubblica del 17, 18 e 19 aprile. “Negli ospedali ‘ dice Cosimo Riccobono, tecnico iperbarico, candidato Rsu per la Fp Cgil – in molti reparti si lavora in condizioni di stress, con organici sottodimensionati e lavoratori esposti alle aggressioni senza nessuna protezione. Se scoppia un conflitto con qualcuno, che avrà pure le sue ragioni, l’operatore sanitario si trova esposto in prima persona a dover gestire una situazione di difficoltà oltre le funzioni del suo ruolo”.

Adnkronos