Reggio Calabria: presentato il progetto “Condominio CardioProtetto” promosso dalla Croce Rossa Italiana [FOTO e INTERVISTE]

Presentato a Reggio Calabria presso la “Sala dei Lampadari” di Palazzo San Giorgio il progetto “Condominio CardioProtetto”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Stamani presso la “Sala dei Lampadari” di Palazzo San Giorgio di Reggio Calabria è stato presentato il progetto “Condominio CardioProtetto”, promosso dalla Croce Rossa Italiana – Comitato di Reggio Calabria, con la collaborazione dell’Assessore alle Politiche Sociali, Welfare e Politiche della Famiglia, Lucia Anita Nucera, il patrocinio del Comune e dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria e co-finanziato dalla Fondazione AIFOS (Associazione Italiana Formatori e Operatori della Sicurezza).

Ogni anno si registrano circa 60mila decessi per morte cardiaca improvvisa. Un arresto cardiaco improvviso può colpire chiunque: uomo, donna, giovane o anziano, ovunque, in qualsiasi momento e spesso senza preavviso.

Attualmente, sul territorio reggino, non vi sono condomini cardioprotetti ed i cittadini formati sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare ed utilizzo del defibrillatore semi automatico sono nettamente insufficienti, se rapportati al totale della popolazione locale. Da questi motivi nasce l’idea di creare un progetto per diffondere la cultura dell’emergenza e facilitare l’accesso sul territorio a strumenti salvavita come i defibrillatori, rendendo la propria abitazione, uno dei posti in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo, un luogo cardioprotetto.

Il progetto, il cui obiettivo è promuovere e diffondere la cultura dell’emergenza e l’introduzione di strumenti salvavita per creare dei posti cardioprotetti, permetterà:
– l’installazione di n. 10 defibrillatori semi automatici (DAE) in alcuni dei principali condomini della nostra città.
– la formazione di circa 200 operatori laici sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare su soggetto lattante, bambino ed adulto, utilizzo del defibrillatore, tecniche di disostruzione e primo soccorso.

Il Presidente del Comitato, Dottor Giuseppe Mileto, invita i cittadini a prendere i contatti con la sede locale della Croce Rossa, al fine di conoscere le specifiche del progetto e cardioproteggere la propria casa.

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
Foto StrettoWeb / Salvatore Dato