Reggio Calabria, ponte sul fiume Allaro. Irto: “Accelerare la conclusione dei lavori”

Reggio Calabria, Irto: “Auspico che l’incontro  con il sottosegretario Del Basso De Caro possa garantire un passo avanti nella direzione auspicata da amministratori e cittadini”

La condizione di isolamento in cui versa la fascia jonica reggina e’ la principale causa del rischio di desertificazione produttiva e dell’arretratezza di questa parte del territorio calabrese. Non possiamo accettarlo. Condivido percio’ la mobilitazione degli amministratori della Locride, che chiedono a gran voce l’ultimazione dei lavori per il ponte sul fiume Allaro“. Lo afferma il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che prosegue: “Quello alla mobilita’ e’ un diritto essenziale dei cittadini, dal quale dipende la possibilità di raggiungere in tempi accettabili un ospedale, una scuola, i luoghi di lavoro e, ancora, gli snodi delle comunicazioni ferroviarie e aeroportuali. In questo quadro, e’ essenziale conoscere i tempi per il completamento del viadotto, che e’ di fondamentale importanza per garantire sia la qualita’ dei collegamenti stradali, sia la sicurezza della viabilità“.
Nicola Irto conclude: “Auspico che l’incontro in programma mercoledì prossimo con il sottosegretario Del Basso De Caro possa garantire un passo avanti nella direzione auspicata da amministratori e cittadini che questa mattina hanno dato vita alla manifestazione di protesta di Caulonia. Anche a nome dell’intero Consiglio regionale, sento di rivolgere un appello alle autorita’ di governo e all’Anas, affinche’ su questa vicenda possa essere impressa una decisiva accelerazione“.