Reggio Calabria, il vice sindaco Neri sui 112 lavoratori riammessi: “dignità, fiducia e miglioramento dei servizi sono le linee guida del nostro impegno”

La nota del vice sindaco Armando Neri sui 112 lavoratori lsu/lpu che ritornano al Comune di Reggio  Calabria

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Un esempio di ottima sinergia istituzionale che ha riportato nella  casa comunale 112 lavoratori che   grazie alla legge regionale 31/2016 si ricollocano  nel bacino dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità“. Sono queste le parole del vice sindaco con delega al personale Armando Neri all’indomani della presa di servizio nelle mani del sindaco Giuseppe Falcomatà, avvenuta proprio ieri nella sede dell’aula consiliare di Palazzo San Giorgio,  dei lavoratori che a seguito dello  scioglimento della società  partecipata Multiservizi a seguito di infiltrazioni mafiose, si erano trovati dall’oggi al domani privi di qualsiasi certezza.

Un  percorso lungo di riabilitazione quello  portato avanti dall’amministrazione Falcomatà  dal suo insediamento,  in costante dialogo con la Regione Calabria – continua Neri –   ha consentito al Comune di Reggio Calabria di essere  pronto nella redazione di ben 4 progetti di reinserimento lavorativo che hanno restituito  fiducia e dignità a 112 lavoratori“.

Il vice sindaco  con delega al personale  Armando Neri ricostruisce  l’iter seguìto dal settore risorse umane comunale e illustra   il campo di impiego dei lavoratori.

Ringrazio l’opera dei dipendenti del settore risorse umane  comunale  diretto da Carmela Stracuzza:  mentre erano in corso le vacanze dello scorso  Natale,  portando  avanti un lavoro straordinario,  non hanno esitato un attimo a rientrare  per consentire al Comune di Reggio Calabria di  approntare e presentare  i 4 progetti di inserimento che hanno consentito di partecipare all’avviso regionale che oggi ci consente di  rinfoltire le  fila  in settori comunali  essenziali strategici“.

Sono 4 i progetti che coinvolgono le reintegrate   112 unità lavorative lsu/lpu. Ci muoviamo nell’ambito  tecnico manutentivo ( a supporto del settore  lavori pubblici nell’area della manutenzione tra l’altro delle strade, dei cimiteri, del settore idrico) abbinato a un progetto specialistico manutentivo che si  applica  al verde pubblico e alla valorizzazione dei beni culturali. A questi due progetti si    affianca  un ulteriore tranche di lavoratori a supporto della collaborazione negli edifici scolastici e infine un ulteriore programma coinvolge il supporto informatico amministrativo negli uffici comunali.

Prende  sempre più forma  il disegno  portato avanti dal sindaco Giuseppe Falcomatà volto a difendere   e tutelare il lavoro e a promuovere le condizioni che lo possono assicurare anche in ambiti non strettamente comunali“. Conclude Armando Neri:

Dignità  fiducia e  miglioramento dei servizi sono le linee guida  del nostro impegno per la città di Reggio Calabria“.