Milano: in 2018 controlli più capillari, arresti più che raddoppiati

Milano, 9 apr. (AdnKronos) – Il rafforzamento dell’attività di controllo della polizia sul territorio di Milano ha consentito di raddoppiare gli arresti e aumentare in modo vertiginoso le denunce. E’ quanto emerge dai dati di una rilevazione sulle attività di contrasto alla criminalità condotte nei primi tre mesi del 2018, diffusi in occasione della conferenza stampa di presentazione della cerimonia per i 166 anni della polizia di Stato. L’evento, in programma domani pomeriggio alle ore 18.30, si terrà nella Galleria delle Carrozze della Stazione centrale di Milano. Un luogo che, spiegano dalla questura, non è stato scelto a caso, ma rappresenta una precisa scelta strategica.
Tra i dati presentati stamane, spicca l’aumento del 133,33% dei soggetti arrestati, passati da 6 a 14. I soggetti denunciati sono cresciuti del 45%, passando da 40 a 58, mentre i soggetti identificati sono passati da 8.292 a 11.202 (+35,09%), di cui 6.257 (+33,24%) italiani e 3.935 di nazionalità straniera (+68,09%).
Verifiche più serrate anche sulle strade, dove in tutto sono stati sottoposti a controllo 28.836 veicoli, aumentati del 522,54% rispetto ai 4.632 dei primi tre mesi 2017. Lievitati anche i controlli amministrativi, passati da 325 a 385 e che hanno determinato un aumento dei provvedimenti di fermo amministrativo per guida senza patente e di sequestro del veicolo per mancanza della copertura assicurativa.

Adnkronos