Messina, viadotto Ritiro: scioperano i lavoratori della Ferrobeton

In sciopero a Messina i lavoratori della Ferrobeton per il mancato pagamento degli stipendi. Incontro dei sindacati con la Toto Costruzioni e il Consorzio autostrade

Da oggi scioperano i lavoratori della Ferrobeton, ditta impegnata in subappalto con la Toto Costruzioni, nella realizzazione del nuovo viadotto Ritiro a Messina. Una delegazione dei lavoratori, accompagnati dai rappresentanti sindacali delle federazioni degli edili della Cisl e Cgil, hanno incontrato i responsabili della Toto evidenziando la difficile situazione dei lavoratori che non ricevono lo stipendio da due mesi. “Dallo scorso novembre – sottolineano i componenti delle segreterie provinciali della Filca Cisl e della Fillea Cgil, Francesco Catalano e Mario Mancini – i lavoratori sono costretti a ricorrere allo sciopero per vedersi pagato lo stipendio al quale provvede la Toto, chiamata a rispondere in solido degli emolumenti degli operai“. “La Toto costruzioni – aggiungono Catalano e Mancini – ha risposto le somme destinate alla Ferrobeton che potrebbero essere utilizzate per il pagamento dei lavoratori sono state bloccate da un provvedimento di pignoramento presso terzi del Tribunale di Catania nei confronti della ditta etnea”. La delegazione dei lavoratori e dei sindacalisti si è, quindi, recata presso la sede del Consorzio Autostrade Siciliane dove ha incontrato il direttore generale, Leonardo Santoro, che si è reso disponibile ad intervenire per risolvere il problema dei lavoratori. “Ci ha assicurato – spiegano Catalano e Mancini – che chiederà le buste paga di febbraio e marzo alla Ferrobeton e alla Toto valutando l’ipotesi di un pagamento diretto e in sostituzione da parte del Cas”. Un nuovo incontro tra il direttore generale del Consorzio e i sindacati è stato fissato per mercoledì prossimo mentre i lavoratori, una trentina, anche domani continueranno lo sciopero.