Messina: tra furbetti cartellino anche responsabile trasparenza e anticorruzione

Palermo, 5 apr. (AdnKronos) – Tra i sedici ‘furbetti del cartellino’ sospesi dal servizio del Comune di Ficarra, piccolo centro del messinese, c’è anche S.G, la responsabile del settore trasparenza e anticorruzione. E” quanto emerge dall’inchiesta condotta dai Carabinieri del Comando provinciale guidati dal colonnello Jacopo Mannucci Benincasa. La donna, che ha avuto una interdittiva di nove mesi, è addetta all’Ufficio Segreteria del Comune di Ficarra, con mansioni nell’ambito del settore trasparenza e Anticorruzione. “La donna, infatti, con la scusa di recarsi presso altri uffici esterni al Comune ed ovviamente senza timbrare il badge per registrare l’allontanamento, in soli due mesi ha fatto registrare ben 160 assenze di varia durata, nel corso delle quali, veniva vista dai militari recarsi anche verso la propria abitazione”.
Le stesse “condotte delittuose valevano l’applicazione di una misura interdittiva di 8 mesi a T.G.A., istruttore amministrativo addetto all’archivio ed ai Servizi Esterni del Comune e a B. D., addetto all’Ufficio tecnico con varie mansioni – dicono i Carabinieri – Entrambi, infatti, erano soliti allontanarsi dal proprio ufficio per svolgere le più diverse incombenze private, nonché per intrattenersi in conversazione con altri soggetti in lunghissime pause caffè”.

Adnkronos