Rifiuti conferiti fuori orari e abbandonati in strada, giro di vite del Comune di Messina: stretta su controlli e sanzioni

Giro di vite del Comune di Messina: programmati controlli più serrati contro l’abbandono dei rifiuti per strada, legati alla rimozione dei cassonetti, il conferimento abusivo nei cassonetti di rifiuti speciali ed il mancato rispetto delle ordinanze sindacali

Per ottemperare anche all’ordinanza regionale 2/rif dello scorso 28 febbraio, si è tenuto stamani, venerdì 6, un incontro all’assessorato all’Ambiente, tra l’assessore Daniele Ialacqua, il comandante del Corpo di Polizia municipale, Calogero Ferlisi, il responsabile del servizio Annona, Giuseppe Lo Surdo; e l’amministratore unico di Messinaservizi Bene Comune, Beniamino Ginatempo, sul tema dei controlli ambientali per l’abbandono illecito dei rifiuti da parte di cittadini, esercenti e mercati, e dell’incremento della raccolta differenziata. Nel corso della riunione è stata progettata la riorganizzazione del servizio nei mercati, compresa l’educazione e l’informazione degli operatori, e del controllo nei mercati rionali, allo scopo di intercettare una maggiore raccolta di frazione organica e secca, soprattutto carta e cartone. Si è altresì previsto un più serrato controllo sul conferimento di rifiuti speciali da parte di standisti di pescherie e macellerie, e la rimozione dei cassoni usati dagli operatori per i rifiuti in indifferenziati. Sono stati programmati controlli più serrati contro l’abbandono dei rifiuti per strada, legati alla rimozione dei cassonetti, il conferimento abusivo nei cassonetti di rifiuti speciali ed il mancato rispetto delle ordinanze sindacali. E’ stata infine concordata l’organizzazione di seminari di formazione per i vigili urbani che effettueranno il servizio e di corsi per abilitare i dipendenti di Messinaservizi Bene Comune ed i volontari al ruolo di ispettori ambientali, che affianchino i vigili urbani nell’attività di controllo del territorio. Le attività saranno avviate a partire da lunedì 9.