Messina, arriva al porto la nave da crociera “Horizon” [FOTO]

/

Al porto di Messina arriva Horizon:  la bellissima nave della Carnival sceglie la città dello Stretto per la crociera inaugurale

Il porto di Messina e la città attendono domani 10 aprile la nuovissima nave Horizon della compagnia Carnival, nella sua prima crociera dopo la costruzione nel cantiere di Fincantieri a Marghera. Con le sue 133.500 tonnellate di stazza per 322 metri lineari, la possibilità di ospitare 4.000 passeggeri e 1.500 persone circa di equipaggio, la Carnival Horizon è l’ennesima mega-nave che sceglie Messina per la crociera inaugurale. Si tratta dell’ammiraglia della flotta Carnival e seconda nave costruita della Classe Vista, la cui gemella nella stagione 2016  aveva anch’essa inserito Messina nella crociera inaugurale e nel proprio itinerario con nove approdi. Ad oggi per la stagione 2018 sono stati confermati nel porto peloritano 164 navi per circa 361.000 passeggeri, salvo variazioni come al solito al rialzo per scali non previsti al momento. Fra le navi attese ci sarà la nuova MSC Seaview, il cui varo è previsto per giugno di quest’anno, che arriverà a Messina il martedì, da giugno a novembre, per ben 23 scali, con a bordo 5.000 passeggeri. “Ancora una grande soddisfazione per il nostro porto e gli operatori del settore che evidentemente garantiscono alle compagnie internazionali infrastrutture e servizi efficienti per le unità navali più imponenti, ma è anche un importante riconoscimento per la destinazione che conferma un grande appeal turistico ed escursionistico” – ha dichiarato il Commissario Straordinario dell’Autorità portuale Antonino De Simone. “Pur essendo una nave destinata al mercato americano che l’attende nei prossimi mesi, la Horizon toccherà Messina anche il prossimo 7 maggio e domani, durante il tradizionale scambio di saluti con le Autorità del porto, consegneremo al Comandante un video della città e delle principali bellezze della provincia da far girare sugli schermi di bordo, commissionato dall’AP per promuovere ulteriormente Messina come destinazione crocieristica”.