Messina, 40 vigili del fuoco in attesa dell’assunzione. D’Uva: “Necessario intervenire”

814 Vigili del Fuoco, di cui 40 a Messina, attendono ancora di essere assunti. D’Uva: “l mio impegno affinché si trovi una veloce soluzione

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

“Il grido di allarme degli 814 vincitori del concorso pubblico per i Vigili del Fuoco, che da anni aspettano uno sblocco della graduatoria, non rimarrà inascoltato”. Il PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D’Uva, annuncia che continuerà l’impegno affinché si giunga ad una risoluzione della singolare vicenda degli “Idonei 814” e, in particolare, dei 40 messinesi che attendono di essere assunti e dislocati tra Messina e provincia. “Già nella precedente legislatura avevo presentato diversi atti parlamentari per chiedere spiegazioni sul concorso bandito nel 2008 con decreto ministeriale e poi bloccato durante il Governo Monti”, ha spiegato D’Uva. “Il problema del blocco del turnover e delle mancate assunzioni – continua il pentastellato – non fa che acuire quello della carenza di personale più volte denunciato da parte dei Vigili del Fuoco di Messina. In una città a forte rischio idrogeologico dove il numero incendi è elevatissimo, è necessario far fronte alle tante emergenze con un ‘parco’ uomini equamente numeroso e attrezzato con macchine non vetuste. Il mio impegno affinché si trovi una veloce soluzione per queste carenze ed emergenze continuerà anche nella prossima legislatura”.