Logotel: umani, robot e intelligenza artificiale su Weconomy 12 (2)

(AdnKronos) – Nell’immaginario collettivo le speranze e i timori legati a queste innovazioni sono diversi e vanno da scenari dominati da una devastante disoccupazione di massa a scenari caratterizzati da una proficua distruzione creativa.
Gli interventi degli oltre 20 autori ed esperti intervistati del Quaderno Robot ‘ l’automazione è collaborativa sembrano comunque convergere sull’idea che “ci sarà sempre una soglia oltre la quale il ruolo dell’essere umano sarà insostituibile” (Carlo Napoli).
L’ampiezza dello spettro di professioni e background, che include fisici (Massimo Temporelli), giornalisti (Luca De Biase), filologi (Luca Toschi), manager (Gianpaolo Barozzi, Renato Dorrucci), filosofi (Stefan L. Sorgner) e bioingegneri (Alessandro Vato), per citarne alcuni, sottolinea la pluralità di opinioni necessaria per inquadrare gli sfocati confini di un tema tanto attuale quanto controverso.

Adnkronos

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...