Italo: via libera Ue a Gip, verso closing entro metà maggio

Roma, 5 apr. (AdnKronos) – Si stringono i tempi per il decollo di Italo sotto i vessilli a ‘stelle e strisce’. L’Unione europea ha dato oggi il via libera all’acquisizione dell’azienda ferroviaria privata italiana al fondo infrastrutturale statunitense Gip, Global Infrastructure Partners, e ora, superato l’esame di Bruxelles, si avvicina il closing dell’operazione che dovrebbe avvenire, secondo la tabella di marcia, entro la prima metà di maggio.
A poco meno di due mesi dalla firma del contratto di compravendita per l’intero capitale sociale di Italo, avvenuta l’11 febbraio scorso, è arrivato oggi il disco verde della Commissione europea, che ha esaminato secondo il dossier la procedura semplificata e che è giunta alla conclusione che l’acquisizione da parte del fondo di investimento Usa, specializzato nell’energia, nei trasporti, nei rifiuti e nella gestione delle acque e che gestisce circa 40 miliardi di dollari, non crea problemi sotto il profilo della concorrenza, dato che le due società non sono attive nello stesso mercato. E proprio all’ottenimento dell’autorizzazione dell’Antitrust europea era finalizzato il closing del contratto.
Gip ha messo sul piatto un’offerta che sfiora i 2 miliardi di euro (per l’esattezza 1,980 miliardi dopo il rilancio deciso in extremis) per il 100% del capitale di Italo. Una mossa, quella del fondo americano, che ha segnato un vero e proprio colpo di scena. Soltanto pochi giorni prima della presentazione dell’offerta, avvenuta i primi di febbraio, Italo-Ntv aveva presentato la domanda di quotazione di in borsa con la previsione di condurre in porto l’operazione entro il mese di febbraio. Domanda poi ritirata una volta accettata l’offera di Gip.

Adnkronos