L’isola di Lipari da il via a “EmergenSea”, il progetto di riciclo promosso da Marevivo

Parte dall’isola di Lipari la nuova campagna di sensibilizzazione lanciata da Marevivo; “EmergenSea” ha l’obiettivo di coinvolgere i cittadini a contribuire al riciclo della plastica con un piccolo gesto

EmergenSea: Ognuno di noi puo’ fare qualcosa per difendere il mare“, è questo il nome scelto da Marevivo per la nuova campagna per il rispetto dell’ambiente e del mare, che ha preso il via sull’isola di Lipari. La campagna e’ stata resa possibile grazie al sostegno di Blue Marine Foundation, Aeolian Islands Preservation Fund e grazie alla collaborazione con il Comune dell’isola di Lipari – Assessorato all’Ambiente e dell’Istituto Comprensivo Lipari Santa Lucia; l’obiettivo del progetto e sensibilizzare ogni singolo individuo ad impegnarsi per rispettare l’ambiente e contribuire alla catena di montaggio del riciclo con un piccolo gesto, che in sinergia con gli altri può garantire risultati importanti. Il progetto consiste nell’istallazione di una macchina compattatrice per riciclare bottiglie in plastica e ricevere in cambio dei buoni sconto che è possibile utilizzare presso tutte le attività che hanno aderito all’iniziativa. Sull’isola di Lipari, utilizzata come “cavia” del progetto, la macchina compattatrice è stata istallata presso l’istituto scolastico Santa Lucia; la macchina è provvista di un monitor che spiega ed illustra gli obiettivi di questa campagna di sensibilizzazione e di come funziona il processo di separazione e compattazione. “Abbiamo scelto come progetto pilota l’isola di Lipari – spiega il Direttore Generale di Marevivo Carmen di Pentadotando il territorio prescelto di una macchinetta che separa e compatta i rifiuti di plastica. Non solo, ci occuperemo anche della diffusione del materiale di comunicazione ed informazione per sensibilizzare le comunita’ locali su quanto siano importanti i piccoli gesti pero’ decisivi per contrastare l’abbandono dei rifiuti e l’inquinamento del territorio e del mare”.