Governo: Damiano, non basta dire ‘tocca a loro’, Pd sfidi M5S-Lega su temi

Roma, 3 apr. (AdnKronos) – “Fino a qui, nel Partito democratico, abbiamo fatto notizia per una presunta divisione tra chi vuole stare all’opposizione e chi vuole andare al governo. Forse sarebbe bene capovolgere l’approccio e partire dai contenuti che, per noi, fanno la differenza”. Lo dichiara Cesare Damiano del Partito democratico.
“I ‘vincitori’ delle elezioni – spiega – hanno fatto molte promesse agli italiani. Soprattutto sui temi sociali e della sicurezza. Occorre sfidarli con le nostre proposte perché non basta dire soltanto che ‘tocca a loro’. Tra poco questo ritornello mostrerà la corda perché i cittadini vorranno sapere che cosa ne pensiamo sui singoli argomenti. Ad esempio, per quanto riguarda le pensioni, essendo estremistica la posizione che vorrebbe abolire la ‘legge Fornero’, e questo lo sanno il Movimento 5 Stelle e la Lega, non possiamo esimerci dal proporre anche noi nuove correzioni, dopo quelle fatte nella scorsa legislatura dal Pd e che hanno consentito di restituire 20 miliardi di euro ai pensionati”.
“Sia chiaro: noi siamo una opposizione responsabile e non chiediamo, a differenza di altri, tutto e subito. Ci pare più realistico raggiungere per tappe graduali questi obiettivi. Come abbiamo fatto in precedenza, sostituendo i fatti concreti agli slogan vuoti”, conclude.

Adnkronos