Pane più buono e più sicuro: presentata a Messina la farina che non teme funghi e batteri [FOTO e INTERVISTE]

/

Presentata a Messina la farina della linea “Origini”: un  prodotto altamente innovativo ottenuto attraverso la decorticazione del grano tenero

Una farina più sana e più sicura. Sono in queste, in sintesi, le qualità della nuova linea “Origini” che Grandi Molini Italiani ha ufficialmente lanciato nel mercato. Ad ospitare la presentazione della nuova linea, i Magazzini di Michele Laganà a Messina, dove questo pomeriggio il capo tecnico per la panificazione Antonio Crepaldi e il direttore commerciale di Grandi Molini Italiani Nicola Benvenuti hanno dato appuntamento ai panificatori della città per presentare il nuovo prodotto. “La nuova linea Origini– ha spiegato Nicola Benvenuti-  consiste in un prodotto altamente innovativo, perché si tratta di farine ottenute attraverso la decorticazione del grano tenero impiegato nella fase di premacinazione“.  La tecnica della decorticazione del grano- hanno spiegato i tecnici-  finora  era stata utilizzata per trattare il riso prima della brillantatura. Grandi Molini Italiani adesso la ripropone per macinare il grano tenero: un’assoluta novità  nello scenario molitorio italiano che consiste in un trattamento soft, tramite il quale viene asportato lo stato cruscale più esterno del grano, ottenendo un prodotto più sano e sicuro. Il risultato di questo “peeling” infatti, quando si macinano farine di tipo 1 e 2, ha considerevoli vantaggi per la salute dei consumatori: lo strato più esterno del grano, se non asportato, può  rappresentare un potenziale rischio per la salute perché è soggetto alla comparsa di muffe, funghi o batteri. Il risultato è dunque un prodotto più sicuro dal punto di vista igienico- sanitario e microbiologico, che mantiene al contempo la giusta dose cruscale, privo di muffe nel grano decorticato e dunque un migliore prodotto finale. Tutti i dettagli nell’interviste rilasciate ai microfoni di StrettoWeb: