Famiglie: Codacons, prezzi bassi spingono consumi

Roma, 4 apr. (AdnKronos) – Positivi per il Codacons i dati forniti oggi dall’Istat e relativi alle famiglie italiane, che vedono nel 2017 una crescita dei consumi finali del 2,5% e un aumento del potere d’acquisto del +0,6%. Anche se, specifica l’associazione dei consumatori, “è ancora presto per cantare vittoria”.
“Finalmente i consumi, dopo i dati deludenti del 2016, fanno segnare una crescita incoraggiante nel 2017, dovuta soprattutto ai prezzi al dettaglio rimasti particolarmente bassi nel corso dell’anno e all’aumento del reddito disponibile – spiega il presidente Carlo Rienzi – Purtroppo però siamo ancora lontani dai livelli pre-crisi, quando i consumi crescevano fino al ritmo del +4% all’anno, e la strada per colmare il gap con il passato (-80 miliardi di euro di consumi nel periodo della crisi economica) appare lunga e tortuosa, come dimostrano i dati negativi delle vendite al dettaglio nei primi mesi del 2018”.
Per questo, conclude, “pur in presenza di numeri positivi, riteniamo sia ancora presto per cantare vittoria, e ribadiamo la necessità di sostenere i consumi interni attraverso misure per incrementare il potere d’acquisto, che nel 2017 non va oltre il +0,6%”.

Adnkronos