Eni: Descalzi, è più forte, con piano si punta a espansione in tutti business (2)

(AdnKronos) – Nei prossimi quattro anni, la produzione, sottolinea ancora Descalzi, “crescerà in media del 3,5% all’anno e scopriremo circa 2 miliardi di barili di nuove risorse. Peraltro, guardando al trend del primo trimestre dell’anno in corso, con una crescita del 4% anno su anno siamo perfettamente in linea con l’obiettivo produttivo che abbiamo annunciato per il 2018”.
In ambito G&P, sottolinea, “aumenteremo l’ebit a 800 mln di euro nel 2021, generando un free cash flow nell’arco di Piano pari a 2,4 mld. Anche R&M accrescerà significativamente il proprio ebit, dai 600 mln del 2018 ai 900 mln di fine Piano, con un free cash flow cumulato di oltre 2 mld di euro. Altri 300 mln di free cash flow cumulato deriveranno dalla Chimica, che nel 2017 ha ottenuto una performance record e che proseguirà nei prossimi quattro anni a conseguire risultati positivi. Nell’arco del Piano la nostra generazione di cassa operativa continuerà a crescere, a fronte di un livello di costi e investimenti costante rispetto al Piano precedente”.
Il Piano di Eni, aggiunge Descalzi, “prevede poi un percorso di decarbonizzazione con una chiara e definita strategia climatica integrata al proprio modello di business che si fonda sulle seguenti leve: la riduzione delle emissioni di Co2 nell’ambito delle nostre attività operative, il portafoglio oil & gas ‘low carbon’ caratterizzato da progetti convenzionali e a bassa intensità di Co2, lo sviluppo dei business green attraverso l’impegno crescente nelle rinnovabili, e l’impegno in attività di ricerca scientifica e tecnologica. Grazie a questo percorso ridurremo l’indice di intensità emissiva GHG del business upstream del 43% entro il 2025 rispetto al 2014”.

Adnkronos