Enel: arriva Pedius, la app che consente a non udenti di comunicare

Roma, 5 apr. (AdnKronos) – Consentire ai clienti non udenti di comunicare con il mondo dell’energia e favorire la piena integrazione dei dipendenti non udenti nell’ambiente di lavoro. Con questo duplice obiettivo, interno ed esterno, da oggi Enel lancia Pedius e diventa la prima azienda del settore elettrico e del gas a mettere a disposizione un’applicazione studiata per rendere accessibile il servizio telefonico alle persone non udenti. Il progetto, si legge in una nota, nasce dall’esigenza di rispondere a una sfida importante: quella della piena integrazione delle persone sorde e della loro efficace comunicazione con il contesto ambientale in cui vivono e lavorano.
La soluzione, in un’ottica di vicinanza e di ‘caring’, è Pedius, una ‘app’ totalmente gratuita e facilmente scaricabile da piattaforma IOS e Android, che consente di telefonare grazie alle tecnologie di sintesi e riconoscimento vocale. La piattaforma rende pienamente fruibile il servizio telefonico di Enel Energia e di Servizio Elettrico Nazionale ai non udenti, siano essi clienti attuali o persone che chiamano per chiedere informazioni su tariffe o contratti.
Pedius si rivolge anche ai dipendenti del Gruppo non udenti, consentendo loro di telefonare, di accedere al call center informatico di Enel e di partecipare alle conferenze via Skype.

Adnkronos