Dazi: Zoppas (Confindustria Veneto), da Ue mediazione per fermare questa assurda corsa

Venezia, 3 apr. (AdnKronos) – “La ‘guerra dei dazi” tra Usa e Cina, che stiamo vivendo in questi giorni, ci restituisce un clima di grande incertezza che è uno dei principali nemici del mercato. Gli scenari che possono aprirsi nelle prossime settimane ‘ rispetto alle contromosse paventate da entrambe le parti ma anche rispetto ai colloqui e agli accordi che si stanno tentando in queste ore a livello europeo e di WTO – sono i più diversi ed è difficile prevederli”. Così il presidente di Confindustria Veneto, Matteo Zoppas commenta la guerra in corso sui dazi tra Usa e Cina.
“La chiusura reciproca tra Usa e Cina potrebbe dare spazio a prodotti terzi come quelli italiani e veneti, ma c’è anche il rischio che preferiscano rivolgersi ai loro produttori interni, cosa che tra l’altro è obiettivo dichiarato di Trump mentre, sul fronte opposto, la Cina sfrutterebbe la sua enorme capacità produttiva”, avverte.
“L’eventuale beneficio nel breve periodo per i prodotti veneti, creato da questa situazione politica, avrebbe come contropartita l’allargamento del ben più pericoloso atteggiamento globale di ostilità verso il libero scambio. L’export rappresenta un tassello fondamentale per la crescita delle nostre aziende, soprattutto dopo una così lunga e devastante crisi economica, e per questo chiediamo ai nostri politici – che ne hanno ruolo – di operare affinché l’Unione Europea trovi la giusta mediazione per fermare questa assurda corsa ai dazi”, conclude.

Adnkronos