Cosenza, Lorenzi: “necessario esporre le nostre difficoltà per il basket calabrese”

fabio lorenzi

Cosenza, Lorenzi: “necessario esporre le nostre difficoltà per il basket calabrese”

fabio lorenziSi è svolta il 30 Marzo 2018 una riunione presso il “Coni Point” di Cosenza, alla presenza del Presidente del Coni regionale, avv. Maurizio Condipodero, del responsabile del Patrimonio – fitti – stime – Punti di Ristoro della Provincia di Cosenza, ing. Meranda, e del presidente provinciale del Coni Avv. Stancati, sulla regolamentazione di concessione degli impianti sportivi della Provincia di Cosenza. Anche il basket ha presenziato all’incontro grazie alla presenza del Delegato della Federazione Italiana Pallacanestro Fabio Lorenzi: ”Mi sono recato alla riunione per verificare lo stato di fatto ed esporre le nostre difficoltà per poter svolgere l’attività. Dall’incontro ne è uscito fuori che a breve la Provincia di Cosenza emanerà un bando per la concessione degli spazi delle palestre direttamente gestite. Di contro abbiamo chiesto di poter esporre le nostre difficoltà operative e gestionali nel momento in cui ci sarà l’aggiudicazione degli spazi, così come sancito nella bozza di bando esposta. Abbiamo ottenuto di poter evidenziare le criticità operative di ogni singolo istituto per cercare di risolvere le diverse problematiche sul territorio. Come FIP Provinciale di Cosenza invito, a chi opera in palestre gestite dalla Provincia di Cosenza, ad inviarmi il prima possibile un report sulle criticità delle palestre in cui operate quotidianamente, per poter preparare un documento unico, dal quale ne potrà prendere spunto chi di dovere nella realizzazione del bando. Potrete anche evidenziare delle difficoltà che sembrano banali, ma che l’ufficio dell’ente  Provincia Di Cosenza è giusto che sappia. Se le difficoltà saranno molteplici convocherò una riunione con i diretti interessati per meglio comprendere le esigenze e portare all’attenzione del CONI e della Provincia le situazioni “critiche”. Chiedo la massima disponibilità da parte di tutti al fine di poter farci sentire nelle giuste sedi”.