Consultazioni: Salvini, no veti e arroganza singoli

Roma, 12 apr. (AdnKronos) – “No ai veti e all’arroganza dei singoli” ma “responsabilità” per formare un governo “senza ritardi e lentezze che gli italiani non possono più permettersi. Se continuano i no e i veti vorrebbe dire che la richiesta di cambiamento” arrivata dal voto del 4 marzo sarà “disattesa. Speriamo non sia così”. Lo ha detto Matteo Salvini al termine della consultazioni del centrodestra al Quirinale.

Adnkronos