Commercio: sindacati, in Veneto no scioperi nei festivi ma ‘astensione consapevole’ (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – E a rincarare la dose è la segretaria regionale della Fisascat Cisl del Veneto, Maurizia Rizzo: “Come sindacati la battaglia contro l’obbligo del lavoro festivo l’abbiamo fatta fin da subito con ricorsi al Tar e alla Consulta che, con sentenze incontestabili, hanno assicurato la libertà dei lavoratori di non dover lavorare durante le festività laiche e religiose: il godimento del riposo in questi giorni è inalienabile. I lavoratori devono essere consapevoli di questo loro diritto”.
“E, per questo, in vista delle prossime feste del 25 aprile e del Primo Maggio metteremo in atto iniziative di informazione e di formazione per i lavoratori, che molto spesso non sanno che hanno questo diritto sancito senza alcun dubbio dalla legge – spiega la sindacalista della Cisl – quindi, i lavoratori non abbiano alcun timore nel chiedere aiuto ai sindacati che li tuteleranno in tutte le sedi opportune”.
“E, non ci si venga a dire che negli altri Paesi europei i negozi sono aperti tutto l’anno – spiega – non è così, in Germania ed Austria sono sempre rimasti chiusi durante le feste laiche e religiose ed anche in Francia stanno tornando indietro rispetto al ‘sempre-aperto’. Non possiamo certo allinearci a realtà come quella di Londra. Si tratta di modificare e ‘rieducare’ i consumatori a un acquisto di beni non essenziali durante la settimana e solo in alcune domeniche in alcuni periodi dell’anno come quello natalizio, come del resto aveva deciso, a suo tempo, il decreto Bersani”.

Adnkronos